UFO e alieni: il convegno sabato 13 giugno a Benevento

Grande attesa a Benevento per un nuovo appuntamento con gli ufo, questa volta con l’aggiunta in particolare della presenza aliena sul pianeta terra. Due firme daranno lustro al pomeriggio sannita: il dr. Angelo Carannante, massimo esponente nonché Presidente del C.UFO.M. alias Centro Ufologico Mediterraneo e l’ing. Ennio Piccaluga che ne è Presidente Onorario. Altri due relatori saranno la dott.ssa Paola Tascione e, completa l’elenco dei relatori C.UFO.M., la socia Jenny Bosco. Filo conduttore sono gli alieni naturalmente connessi al fenomeno ufo. Conviene non mancare anche perché, tra l’altro, sarà presentato il secondo numero di “C.UFO.M. Magazine” notiziario gratuito in uscita proprio in questi sul sito ufficiale www.centroufologicomediterraneo.it. L’appuntamento è per sabato 13 giugno a Benevento, dalle ore 16,30 alle ore 20,00 presso la sede dell’AUSER cioè dell’Università Libera e della Terza Età, presso il palazzo del Volontariato in viale Mellusi n. 68. L’ingresso sarà gratuito e si potranno porre delle domande ai relatori che saranno lieti di rispondere ai quesiti del pubblico in sala. I relatori si alterneranno in vari interventi: Angelo Carannante e la presenza aliena sulla Terra e la loro relazione con gli ufo; Ennio Piccaluga con l’ipotesi della presenza di basi extraterrestri su pianeti, asteroidi e comete documentate da incredibili riscontri. Inoltre, della schiera di ricercatori sarà anche Jenny Bosco con il tema “rapimenti alieni: un fenomeno inquietante”, in cui si cerca di capire il perché gli alieni rapiscono gli esseri umani e se il fenomeno è vero oppure frutto di fantasia. Pompeo De Franco parlerà di “Scie chimiche: la guerra segreta”. La dott.ssa Paola Tascione, impronterà la sua relazione sull’argomento degli antichi astronauti, archeologia proibita, ufo e dei nel passato. Si raccomanda di pervenire in sala con congruo anticipo per i limitati posti. Per questo evento con gli ufo ai numeri 320/4659798 oppure 3200196376.

L’ingresso sarà gratuito e si potranno porre delle domande ai relatori che saranno lieti di rispondere ai quesiti del pubblico in sala