Turchia in bianco: l’inverno inizia con una grande nevicata

Inizio dicembre con pesanti nevicate su parte della Turchia centro-orientale, colpita da una significativa fase di maltempo grazie ad una notevole incursione di aria fredda giunta da Russia e Ucraina.

Le nevicate sono state imponenti in alcune zone della Turchia, specialmente sugli altopiani orientali e sui rilievi settentrionali a ridosso del Mar Nero (Monti del Ponto). La neve, in maniera non molto abbondante, è caduta anche su Ankara. L’intensa nevicata ha costretto alla chiusura di un tratto dell’autostrada Ankara-Istanbul.

immagine 2 articolo 41291

La costa della Turchia è stata interessata dal fenomeno del Black Sea Effect, ovvero dalla formazione di nubi molto compatte a ridosso della costa del Mar Nero, causata dalla suddetta irruzione di aria fredda.

immagine 3 articolo 41291

La neve, abbondantissima, è caduta su tutte le province orientali, dove le città si situano a quote superiori ai 1500 metri. Tra le città e le province più colpite citiamo quelle di Van, Bitlis, Muş, Tatvan, Ağrı, Erzurum, Kars e Hakkâri, quest’ultima vicino al confine con l’Iraq. Su Van la neve ha raggiunto quasi il mezzo metro d’altezza. In queste zone dopo le nevicate è giunto il gelo intenso, nelle ultime ore la temperatura è scesa fino a -17,1°C ad Ağrı, -14,7°C a Kars e -12°C a Erzurum. Ma si tratta di zone capaci di temperature sensibilmente inferiori, con record abbondantemente sotto i -30°C o addirittura -40°C.

Altre nevicate nelle zone centrali della Turchia, ma meno abbondanti, oltre che su Ankara e Provincia, su Yozgat, Kirikkale e Sivas, tutte zone attorno ai 1000 metri di quota.

Nel nord-ovest abbondanti nevicate sono cadute su Kastamonu, Bolu e sulla provincia di Zonguldak e più a est, sempre nella zona dei Monti del Ponto, forti nevicate nella province di Ordu e Trabzon. La neve è giunta quasi al livello del mare nella zona di Samsun.

Tutto questo è avvenuto mentre sull’Italia e su gran parte dell’Europa si sta abbattendo una nuova lunga fase di caldo e stabilità, proprio come accaduto durante il mese di Novembre, quando l’anticiclone è durato oltre 20 giorni.

Nei prossimi giorni le temperature aumenteranno in modo sostanziale sulla Turchia, ma scenderanno nuovamente a partire dal 12/13 di Dicembre quando potrebbe giungere una nuova fase fredda.

immagine 4 articolo 41291

immagine 5 articolo 41291

@MtG