Tornado pronti, al via la stagione di caccia

Tornado, cicloni, uragani e trombe d’aria sono fenomeni estremi davanti ai quali si resta esterrefatti per la potenza, la pericolosità e, perché no, anche la bellezza che tali fenomeni possono avere.

In Italia, si sa, non si verificano gli eventi estremi che possono accadere sulle coste oceaniche, soprattutto negli Stati Uniti d’America, ma anche nella nostra penisola, ed addirittura in Molise, si possono verificare trombe d’aria e trombe marine, come vi abbiamo parlato in questi articoli: Italia, penisola degli uragani e delle trombe d’aria e Tromba d’aria tra Tufara e Gambatesa [FOTO].

Oggi, però, parliamo di ciò che succede oltre oceano e non solo a livello climatico. Tutti abbiamo visto almeno una volta un film in cui i cosiddetti “cacciatori di tornado” rischiavano la vita per studiarli, fotografarli o semplicemente ammirarli. Beh, tutto ciò non esiste solo nella finzione ma anche nella realtà.

La cosa che può stupire è che le persone che si appassionano a questa pericolosa quanto affascinante esperienza sono sempre di più, così come sempre di più sono gli italiani a volerlo fare. Chi vi scrive è di parte, in quanto ha già messo in preventivo nei prossimi anni di fare un salto negli States per provare tale avventura; come fare, però, ad avvicinare tali forze della natura?

Proprio di questo vi parliamo, in quanto ci sono vari progetti per effettuare un viaggio negli USA alla scoperta di uragani e tornado. Il primo di cui vi parliamo è il Tornado Tour 2016 USA Plains un tour, appunto, in cui si verrà portati attraverso parte degli USA in caccia di tornado. Tutti i dettagli al seguente link.

Se il primo è un tour, il secondo di cui vi parleremo è invece un vero e proprio progetto di un gruppo di giovani che ha deciso di affrontare tale avventura. La tenacia di questi ragazzi li ha portati a costituirsi, dopo appena due anni di “caccia“, in un gruppo di chaser pronto non solo a cacciare i tornado, ma anche e soprattutto a documentare, raccontare e testimoniare l’intero processo di caccia dei temporali e degli sconfinati orizzonti delle Plains americane.

Horizon Stormchaser nasce dall’idea di due amici appassionati di meteorologia: Marco Equitani e Stefano Piasentin. Da anni studiano, osservano e fotografano vari fenomeni meteorologici, in particolar modo i temporali, in Italia e in Usa. Dal 2014 si recano ogni primavera nelle Great Plains per cacciare i più violenti e spettacolari temporali del pianeta.

Il loro obiettivo è raccogliere materiale fotografico e videografico finalizzato alla produzione di un mini-documentario col quale creare lo storytelling della loro avventura, lasciando traccia e condividendo con tutti ogni suo elemento, unendo informazioni, conoscenza ed emozioni dei più significativi momenti che passeranno assieme ai loro compagni Alessandro Dondi, Andrea Nasuti e Marco Zinelli.

La partenza è fissata a mercoledì 18 maggio con destinazione Denver. 15 giorni tra New Mexico, Kansas, Oklahoma, Texas e Colorado durante i quali i nostri amici Marco e Stefano racconteranno passo dopo passo la loro avventura in ogni suo aspetto, sui loro account Facebook e Twitter.

MeteoinMolise fa i migliori auguri a questo gruppo del quale seguirà appassionatamente la loro avventura passo dopo passo!