Tanto sole e caldo in aumento

L’ anticiclone delle Azzorre lascia spazio a quello di matrice nord-africana. Le prime conseguenze si registreranno a livello termico dove avremo un marcato aumento con punte anche oltre i 35 gradi. Questa fase molto calda e stabile avrà vita piuttosto lunga e duratura e, almeno fino alla prima decade del mese, sarà presente su tutto il bacino del mediterraneo. Tuttavia, specie nelle aree interne, ci sarà luogo per lo sviluppo di nubi cumuliformi con associati locali rovesci e/o temporali.

Mercoledì:

Stati del tempo: generalmente soleggiato ovunque sia al mattino che nel pomeriggio.

Ventilazione: debole di direzione variabile. A regime di brezza nel pomeriggio lungo la fascia costiera.

Mare: quasi calmo o poco mosso.

Temperatura:  in aumento sia nei valori minimi che in quelli massimi. Punte fino a 32/33 gradi nel basso venafrano e nell’area di pianura interna tra Ururi, Guglionesi e Larino.

Giovedì:

Stati del tempo: generalmente soleggiato ovunque sia al mattino che nel pomeriggio.

Ventilazione: debole di direzione variabile. A regime di brezza nel pomeriggio lungo la fascia costiera.

Mare: quasi calmo o poco mosso.

Temperatura:  in aumento sia nei valori minimi che in quelli massimi. Fino a 33/34 gradi nel basso venafrano, nella valle del matese, e nell’area di pianura interna tra Ururi, Guglionesi e Larino.

Venerdì:

Stati del tempo: generalmente soleggiato ovunque sia al mattino che nel pomeriggio.

Ventilazione: debole di direzione variabile. A regime di brezza nel pomeriggio lungo la fascia costiera.

Mare: quasi calmo.

Temperatura:  in aumento sia nei valori minimi che in quelli massimi.  Ovunque sopra i 30 gradi con apice di 34/35 gradi.