Stazione meteo di SAN GIOVANNI ROTONDO (FG) 550 slm

Stazione meteo di SAN GIOVANNI ROTONDO (FG) 550 slm– Dati aggiornati ogni 5 minuti


Stazione meteo di San Giovanni Rotondo

San Giovanni Rotondo è un comune italiano di 27.304 abitanti della provincia di Foggia in Puglia, famoso al mondo per ospitare le spoglie di San Pio da Pietrelcina, frate cappuccino vissuto a lungo nell’omonima città. Il comune fa parte del Parco Nazionale del Gargano. Il territorio comunale di San Giovanni Rotondo confina a nord e ad ovest con San Marco in Lamis, ad est con Monte Sant’Angelo e a sud con Manfredonia dalla quale dista 18 km e Foggia; esso è il 62º comune in Italia per estensione territoriale e va dalle pendici del Gargano, fino alla pianura del Tavoliere. Il dislivello altimetrico oscilla da 1056 m a 8,5 m. Nel suo territorio troviamo la Grava di Campolato.

San Giovanni Rotondo: il clima

Il clima di San Giovanni Rotondo, è caratterizzato da inverni freddi e da estati abbastanza calde. La temperatura media annua è di 13,6 °C. Nei mesi più freddi, gennaio e febbraio, sono molto frequenti le nevicate; l’accumulo di neve annuo è di 35–30 cm, mentre la piovosità totale annua è in media di 772 mm. Monitora la stazione meteo di San Giovanni Rotondo per i dati meteo in tempo reale. Il comune è esposto prevalentemente a venti settentrionali, molto frequenti, e che a volte possono essere anche molto forti, con raffiche che superano i 70 km/h. Le nebbie non sono abituali, ma a volte sono molto intense.

La flora e la fauna di San Giovanni Rotondo

La flora presente sul territorio è di grande interesse paesaggistico e scientifico. Gli arbusti più presenti sono: il perastro, l’olivastro, l’euforbia, il lentisco, il terebinto, ecc. Inoltre sono presenti 40 specie diverse di orchidee, alcune delle quali sono protette dall’Unione europea. I boschi sono composti da: faggi, lecci, cerri e roverelle. In oltre in alcune zone a ridosso del centro abitato, ci sono stati dei rimboscamenti artificiali, e quindi si possono trovare specie non autoctone, come il pino d’Aleppo, il pino domestico, il pino nero, il cipresso, e il cedro. La fauna è molto vasta. La specie più diffusa sono gli uccelli, in particolare: il picchio verde, il picchio rosso, il torcicollo, la poiana, lo sparviere, l’upupa, il gufo, il frosone ecc. Fra i mammiferi, le specie più diffuse su tutto il territorio sono: la volpe, la faina, il riccio e la donnola. Nei boschi sono presenti: il tasso, la lepre, la puzzola, il topo selvatico e diverse specie di pipistrelli. Nella zona umida di Sant’Egidio, sono presenti: il tritone crestato, il tritone italico, la raganella, il rospo comune e il rospo smeraldino. Tra i serpenti, quasi tutti innocui, ci sono: il cervone, il biacco, il saettone, la coronella e la vipera.