Stazione meteo di RICCIA

Stazioni Meteo Molise Stazioni Provincia di Campobasso
Gianfranco 6 Febbraio 2021

Stazione meteo di Riccia 670 slm – Dati in real time


Riccia (‘A Rìcce o ‘A Terre nel dialetto locale) è un comune italiano di 5 045 abitanti della provincia di Campobasso, in Molise.

Epoca romana

Il centro sannita fu conquistato nella guerra sociale da Silla, ed aveva il nome di Aritia, diventando un avamposto romano.

Epoca medievale

Con la conquista angioina nel XII secolo, Riccia divenne importante avamposto medievale, con la costruzione del castello sopra la vecchia fortificazione sannita, come punto di controllo del commercio.

Il feudo fu posseduto dall’abbazia di San Pietro di Torremaggiore nel XII secolo, e rimase in tale condizione anche durante il passaggio di Federico II di Svevia. Dopo la morte dell’Imperatore il feudo passò alla famiglia De Parisio a seguito della donazione fattagli da papa Alessandro IV. Nel XIV secolo con la dominazione angioina, Riccia fu concessa al giurista Bartolomeo Di Capua, primo duca di Termoli, appartenente alla casa degli Altavilla. Avendo parteggiato per Luigi I d’Angiò contro Carlo di Durazzo, fu privato dei feudi, appena il Durazzo salì al trono partenopeo, e furono assegnati a Luigi De Capua, signore di Riccia nel 1282. Gli successe Andrea Di Capua nel 1397, uno dei signori più influenti nella storia del vassallaggio molisano, che ebbe anche i feudi di Campobasso e Gambatesa. Fedele a Ladislao di Durazzo re di Napoli, si sposò con Costanza di Chiaromonte.

RICCIA, CENTRO STORICO

Il centro storico di Riccia si divide nel rione medievale, e in quello sviluppatosi nel XVIII-XX secolo. La prima parte è a pianta elicoidale irregolare, con la parte più alta sormontata dalla torre del castello; la strada principale è via Castello, dove si trovano la Zecca antica, la chiesa della Madonna delle Grazie, e verso sud la chiesa dell’Annunziata, in via Bartolomeo Zaburri, mentre ad est in via Arco del Filosofo c’è la parrocchia di Santa Maria Assunta. Si presume che questa parte antica della cittadina fosse l’arx italica, conquistata poi da Roma.

 

Tag: