Stazione meteo di Isernia 362 msl

Stazione meteo di Isernia, 362 msl- Dati aggiornati ogni 5 minuti


Stazione meteo di Isernia

Isernia  è un comune italiano di 21 842 abitanti, terzo del Molise per popolazione dopo Campobasso e Termoli. È capoluogo dell’omonima provincia.

Primo insediamento paleolitico documentato d’Europa, fiorente città sannita, capitale della Lega Italica, Municipium romano, tenace oppositrice contro le truppe napoleoniche e luogo di reazione borbonica antiunitaria nel 1860, medaglia d’oro al valor civile per i bombardamenti subiti durante la seconda guerra mondiale e infine capoluogo di provincia.

Isernia è situata sul fianco di una collina nel centro degli Appennini che divide due corsi d’acqua di modeste dimensioni, il Carpino e il Sordo che confluiscono nel fiume Cavaliere, affluente del fiume Vandra a sua volta affluente del Volturno. La città sorge all’incrocio della strada statale 85 e la strada statale 17 Appulo-Sannitica ed è circondata dai monti del Matese a sud e dalle Mainarde a nord e il suo territorio ha un’altimetria che varia da 285 m s.l.m. fino a 905 m s.l.m., per una media di 457 m s.l.m. Da poco e’ attiva una stazione meteo di Isernia in località’ Fragnete.

La zona è ritenuta ad alto rischio sismico in quanto l’attività tellurica nel territorio è stimata molto intensa. La parte più a nord del centro abitato si trova ad un’altitudine maggiore rispetto alla parte più a sud (la parte più vecchia), ed è situata in un terreno quasi pianeggiante ma molto umido in quanto è ricco di sorgenti acquitrinose infatti vi è presente anche la sorgente del fiume Sordo.

Secondo la Carta Geologica d’Italia redatta dal Servizio Geologico d’Italia il territorio del comune di Isernia è situato a metà tra formazioni “calcareo-dolomitiche mesozoiche” a sud dell’appennino campano e dei monti del matese e “sedimenti di tipo pelagico” del mesozoico-terziario a nord appartenenti all’appennino sannita e all’appennino abruzzese.