Stazione meteo di CAMPOBASSO NORD (RAI) 765 slm

Stazione meteo di Campobasso Nord (Loc. Quaranuro), 765 slm– Dati aggiornati ogni 5 minuti


Stazione meteo di Campobasso NORD

La stazione meteo di Campobasso Nord è posizionata in località Quaranuro nelle vicinanze della sede Rai regionale del Molise. Installata dall’Associazione MeteoinMolise tale stazione è la più alta (765 m slm) e la più a nord del capoluogo. La posizione di installazione risulta strategica soprattutto nelle discese continentali invernali, e permette di avere sotto controllo la situazione meteorologica di una zona molto nevosa e più fredda e ventosa del resto della città. Per altro, detta stazione, completa il programma di installazioni sul capoluogo di città che l’Associazione aveva messo in preventivo.

La città di Campobasso

Campobasso, capoluogo di provincia e di regione del Molise, nasce ai piedi di una collina chiamata dagli abitanti “I Monti” sulla cui vetta sono costruiti il castello Monforte e la chiesa della Madonna dei Monti. La casa comunale è posta ad una quota di 701 m slm ma il territorio comunale si estende dai circa 500 m slm delle contrade a sud-est agli 801 della stazione meteo dell’Aeronautica Militare posizionata sul Castello Monforte e fino ai 1000 m slm di Montevairano-Bosco Faiete. Il centro abitato, come detto, si estende ai piedi della collina. Il centro storico nacque proprio alle pendici per poi espandersi nel corso degli anni soprattutto verso sud-ovest e sud-est.

Aquilonia

Prima ancora di Campobasso, nata in epoca medievale ma con reperti che riportano sino all’epoca sannita, vi fu la città di Aquilonia situata su Montevairano. Campobasso, probabilmente, era una postazione satellite di questa città, notevolmente forte e ricca in epoca romana. Nel corso dei secoli l’odierno capoluogo ha acquistato importanza grazie ai vicini tratturi ed all’abbondanza d’acqua che ne fecero uno dei principali centri di passaggio e di scambio merci con importanti mercati.

Stazione meteo di Campobasso e clima

Il clima campobassano è di tipo appenninico. Ad estati relativamente fresche data l’altitudine, ci sono inverni spesso freddi, piovosi e nevosi. Durante il periodo estivo non è raro registrare temperature anche superiori ai 30°C ma, grazie all’elevata quota, l’umidità relativa resta sempre piuttosto bassa permettendo di sopportare meglio la calura. Durante l’inverno, invece, non di rado si scende sotto gli 0°C, registrando durante l’anno anche diverse giornate di gelo (temperatura che nell’arco delle 24 ore non supera gli 0°C). Notevoli sono le nevicate che ne fanno il capoluogo di regione più nevoso d’Italia. Le irruzioni che favoriscono le nevicate sono principalmente quelle provenienti dai Balcani, favorite dallo stau adriatico ma anche quelle provenienti dal nord producono effetti nevosi.