Stazione meteo di AGNONE 815 slm

Stazione meteo di Agnone, 815 slm– Dati in real time 

Stazione meteo di  Agnone:

Agnone è uno dei più importanti comuni del Molise, e in alcuni casi ne diventa anche il simbolo: può essere definito come il capoluogo dell’alto Molise dal momento che conta più di 5000 abitanti residenti a cui si aggiungono i numerosi turisti e agnonesi “fuori sede” nel periodo estivo. La città di Agnone è stata fondata su un colle che domina la valle del Verrino, a circa 820 metri sul livello del mare; a fare da sfondo, gli elevati ma dolci rilievi dell’alto Molise tra cui Monte Campo e Monte Capraro. La pianta della città si sviluppa in lunghezza dal borgo medioevale fino alla parte più moderna, di cui corso Vittorio Emanuele è la spina dorsale.

Architettura:

L’architettura del borgo antico risente della contaminata veneziana dovuta ad una antica migrazione di artigiani lagunari verso il centro Altomolisano: ciò è testimoniato, oltre che da piccole statue di pietra raffiguranti leoni veneziani, dalle caratteristiche botteghe veneziane tra le quali l’Antica Bottega Orafa. Tra i tetti del borgo vecchio si elevano i campanili della chiesa di San Marco, con l’annesso convento, monumento nazionale, della chiesa di Sant’Antonio Abate, e della chiesa di San Marco. Caratteristici anche la salita dei gradoni che porta alla chiesa di Sant’Antonio Abate e l’obelisco di piazza XX settembre.

Agnone e la Fonderia Marinelli:

Ma ciò che rende Agnone famosa in Italia e forse nel mondo sono le sue campane: l’antichissima fonderia Pontificia Marinelli, azienda a conduzione familiare più antica d’Europa, forgia e produce campane destinate ai vari angoli d’Italia e del mondo, da ormai più di mille anni. Accanto alla fonderia ritroviamo anche il museo internazionale della campana di notevole interesse storico-turistico.

Il clima di Agnone

Il clima di Agnone è di tipo temperato freddo con spiccata continentalità. Si tratta del tipico clima montano, in grado di mantenere fresche le temperature, con estati in generale tiepide e sopportabili ed inverni rigidi con frequenti nevicate. Le precipitazioni si concentrano nel semestre freddo, con picco tra il periodo ottobre-dicembre e il periodo marzo –maggio. Le precipitazioni nevose accadono con alta probabilità tra la fine di novembre e marzo. In base alla media trentennale di riferimento 1961-1990, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a +3,5 °C; quella del mese più caldo, agosto, è di +22,0 °C.