siberia

Siberia: palle di ghiaccio ritrovate sulle coste. Presagio di un inverno rigido e nevoso

Siberia: ritrovate grandi sfere di ghiaccio. Ma cosa sono?

In Siberia il fenomeno delle sfere di ghiaccio apparse lungo le coste del Golfo di Ob della Siberia hanno destato particolare interesse tra gli scienziati. Queste curiose formazioni sono state ritrovate dagli abitanti di Nyda sulle spiagge del Golfo di Ob, poco sotto al Circolo Polare Artico, e hanno un diametro che varia da pochi centimetri fino a quasi un metro e sono apparse dopo una bassa marea.

Siberia: temperature molto basse

Proprio in questi giorni la Siberia sta facendo registrare temperature estremamente basse rispetto alla media per questo periodo dell’anno e anche la copertura nevosa è la più estesa dal 1998. Secondo alcuni meteorologi questi dati potrebbero indicare un indebolimento del Vortice Polare e, di conseguenza, incursioni più frequenti di aria fredda verso il Nord America e l’Europa occidentale. Tutto questo potrebbe tradursi in temperature rigide e abbondanti nevicate anche alle nostre latitudini.

Ma come si formano queste sfere di ghiaccio?

Per chi è interessato può guardare anche il video in fondo all’articolo.

Per poter osservare il fenomeno si devono verificare contemporaneamente una serie di condizioni climatiche piuttosto particolari:

  1. La temperatura deve essere di poco inferiore alle zero;
  2. Il moto ondoso deve essere costante;
  3. Il vento deve soffiare in direzioni diverse per lunghi periodi di tempo.

In questo modo il ghiaccio che affiora in superficie tende ad aggregarsi in strutture sferiche, che vengono poi levigate dall’azione della sabbia e delle onde.

Ecco un video di quanto anticipato in precedenza dove sono ben evidenti le palle di ghiaccio.