Campobasso

Rinvio dei lavori alla rete idrica, acqua garantita nel capoluogo

Rinvio dei lavori alla rete idrica, acqua garantita nel capoluogo 

Era stata prevista dalle 22 di stasera, 1 agosto, e fino a domani l’interruzione del flusso idrico in tutta la zona nord del capoluogo molisano per consentire un intervento di manutenzione alle condutture. Ma alla fine, complice l’ondata di gran caldo che sta ’soffocando’ Campobasso, l’amministrazione di palazzo San Giorgio ha cambiato idea. Una notizia accolta con piacere dalla popolazione: il Ministero della Salute ha inserito Campobasso tra le città da bollino rosso fino al 3 agosto. 

rinvio dei lavoriCampobasso. In una città che soffoca per il gran caldo ed ‘etichettata’ da bollino rosso anche nei prossimi giorni, la mancanza di acqua aveva messo in allarme una parte della cittadinanza, soprattutto i più anziani. Molti si erano attrezzati con taniche, contenitori e bottiglie per evitare di restare ‘a secco’, così come sta già succedendo in diversi paesi del Basso Molise che stanno combattendo con la siccità.  Il Comune infatti aveva programmato un intervento di manutenzione alla rete idrica sospendendo l’erogazione del flusso per una decina di ore, dalle 22 di oggi (1 agosto) fino a domani mattina in tutta la parte nord del capoluogo. I rubinetti sarebbero rimasti a secco nelle contrade Calvario, Colle Leone, Macchie, Vallevona, Colle delle Api, Colle dell’Orso, San Giovanni in Golfo. Interessate dallo stop pure una serie di strade e traverse, da corso Mazzini a San Giovannello, da via Gramsci a via XXIV Maggio, da via De Gasperi a Colle delle Api fino a via Monte San Gabriele, via Montegrappa e via IV Novembre. Forse sarebbe stata una nottata da inferno per una zona di Campobasso.

‘Lucifero’ però ha consigliato diversamente. E il sindaco Antonio Battista ha deciso di rinviare i lavori alla rete idrica comunicandolo alla popolazione e alla stampa una breve nota: «Questa notte a Campobasso non ci sarà alcuna interruzione del flusso idrico. Interruzione evitata per non creare disagi, in questi giorni di grande caldo, alla popolazione». La notizia è stata accolta con un sospiro di sollievo. Campobasso oggi è stata una delle città più calde d’Italia, ma si è guadagnata il famoso ‘bollino rosso’ anche per le prossime 48 ore. Secondo il bollettino delle ondate di calore del Ministero della Salute, è scattata l’allerta di ‘livello 3’, ossia quello più pericoloso, soprattutto per le categorie più a rischio come anziani, bimbi piccoli e affetti da patologie croniche.  (primonumero.com)