Rimpicciolimento della Calotta Artica. Quali conseguenze in Italia?

La Calotta Artica in ritirata spinge le piogge lontano dall’Italia

Dai risultati di uno studio condotto da ricercatori della University of Exeter, risulterebbe che il rapido rimpicciolimento della Calotta Polare Artica ci condurrà a estati che saranno più piovose nel Nord Europa e spesso siccitose invece nel Mediterraneo.

La causa sarebbe lo slittamento della Corrente a Getto verso più basse latitudini: questo veloce fiume d’aria che scorre nell’Alta Atmosfera influenza infatti in modo decisivo la circolazione atmosferica e il percorso scelto dalle perturbazioni.

Secondo i ricercatori inglesi i risultati di questo lavoro, pubblicati anche sulla rivista scientifica Environmental Research Letters nel 2013, spiegherebbero tra l’altro la sequenza di estati eccezionalmente piovose che ha colpito l’Europa Nord-Occidentale tra il 2007 e il 2012. Insomma, secondo James Screen della University of Exeter “il rapido scioglimento della banchisa artica non solo ha evidenti conseguenze sull’ambiente e sulla fauna della regione artica, ma è anche in grado di modificare il clima di alcune delle più popolose regioni d’Europa”.

In particolare le simulazioni al computer effettuate dagli studiosi inglesi suggeriscono che lo scioglimento dei ghiacci e il conseguente spostamento della Corrente a Getto sia in grado modificare il normale tragitto delle perturbazioni tanto da rendere le estati via via più piovose in Francia e nelle Isole Britanniche, mentre il Mediterraneo, e con esso l’Italia, vedrebbero diminuire sensibilmente le piogge in arrivo durante l’estate.

Fonte: MeteoGiuliacci