Quello che la gente crede di sapere sulla NEVE

La neve e la gente: quanta confusione!

A volte capita che nevichi anche in città. Quando succede, non importa se sei un esperto o un meteorologo, tutti pensano di saperla più lunga di te su quanto sta accadendo.

Eccovi alcune perle: “Quando vengono questi fiocchi così piccoli poi piove“. “Guarda che fiocchi grossi, quando sono così grossi di solito poi piove”. “La temperatura è scesa a 0°, allora fra poco nevica!

Può nevicare solo quando la temperatura è a 0° o sottozero, non può nevicare se la temperatura è sopra allo zero“. “

Guarda come attacca sui parabrezza delle auto, quando fa così poi attacca anche sulla strada di solito”.
pioggia mista a neve, eh si, fa troppo freddo per nevicare, per questo gira in acqua“. “vedi i fiocchi come sono piccoli vuol dire che siamo sottozero”.

Inutile ribattere a queste affermazioni, la gente non ti ascolterebbe, è troppo presa ad osservare e commentare con i suoi strampalati convincimenti quanto sta avvenendo. La cosa grave è che questi “principi” meteorologici vengono spesso tramandati da padre in figlio con conseguenze penose sul livello di preparazione in meteorologia di milioni di italiani.

Dunque facciamo un minimo di chiarezza cercando di evitare tecnicismi inutili. Un fondo di verità nelle frasi sopra riportate c’è ma miste a un sacco di imprecisioni e contraddizioni.

I fiocchi piccoli non sono necessariamente indice di un passaggio a pioggia, nè di temperature prossime o inferiori allo zero. Durante il passaggio di un fronte le precipitazioni non risultano sempre omogenee ed intense, spesso si alternano momenti caratterizzati da rovesci intensi ad altri con precipitazioni più modeste.

Da qui anche l’alternanza tra fiocchi grossi e fiocchi piccoli. Il fiocco grosso può effettivamente segnalare un’intrusione di aria molto umida e mite, che da lì a poco potrebbe far innalzare la temperatura e trasformare la neve in pioggia ma il fiocco grosso si realizza anche nel passaggio di stato tra pioggia e neve durante un forte rovescio quando è l’aria fredda a sopraggiungere.

Un temporale di neve sarà ovviamente caratterizzato da fiocchi enormi
. Certo una precipitazione debole e continua con fiocchi piccoli fa pensare che la temperatura a tutte le quote non stia subendo grossi sbalzi, non vi sono contrasti termici e quindi potrà proseguire senza girare in pioggia.

Il fiocco piccolo o piccolissimo e il fiocco dendritico, quello grande, cade sia nelle grandi nevicate con temperature prossime allo zero, sia con valori anche di alcuni gradi sotto lo zero senza alcun problema. Ecco perchè sfatiamo un altro luogo comune, forse quello più duro a morire, che cioè possa nevicare solo a zero gradi.

E’ chiaro che alle latitudini polari la scarsa umidità che raggiunge quelle zone raramente potrà dar luogo a grosse ed intense nevicate come quelle a cui assistiamo nel Mediterraneo.

Assurdo poi che si dica “fa troppo freddo per nevicare”, non fa mai troppo freddo per nevicare da 0°C a -40°C ed oltre.

Inaccettabile poi l’affermazione “attacca sul parabrezza quindi attaccherà anche sulla strada fra poco”: non è affatto detto. Una precipitazione attacca sul parabrezza delle auto perchè trattasi di una delle sedi più fredde che si possano trovare in città ma la precipitazione può finire un attimo dopo, la temperatura può aumentare e far girare la neve in pioggia senza che il parabrezza abbia alcuna importanza sull’attecchimento della neve.

Potremmo raccontarvi molte altre cose ma forse non avreste il tempo e la voglia di seguirci, dunque per oggi chiudiamo qui e…attenti a non fare troppi danni quando parlate del tempo e della neve con gli amici:-)

Fonte: Meteolive