PIOVE DI PIU’ DI GIORNO O DI NOTTE?

Piove di più di giorno.

Va premesso che le nuvole – quindi le piogge – si formano solo dove l’atmosfera è animata da correnti ascendenti. Infatti in tale situazione la massa d’aria in ascesa, incontrando pressioni decrescenti, si dilata e quindi si raffredda. Se l’aria è abbastanza umida, il raffreddamento fa condensare una parte del vapore acqueo presente nell’aria sotto forma di goccioline in sospensione, originando le nuvole.

Si conoscono 4 cause che possono portare alla formazione di correnti ascendenti: 

1) la presenza di una bassa pressione che fa convergere aria dalle zone circostanti;

2) il sollevamento forzato (la spinta verso l’alto che una massa d’aria subisce per la presenza di un ostacolo naturale, per esempio una catena montuosa);

3) il sollevamento di una massa d’aria fredda che incontri aria più calda o viceversa e

4) i moti di natura termica (detti “convettivi”) che si generano di giorno al di sopra dei suoli più riscaldati dal sole, perché l’aria calda tende a salire.

Mentre le prime 3 cause possono verificarsi sia di giorno sia di notte, i moti convettivi si verificano solo di giorno. 
Per questo motivo in qualunque località, in media, piove più di giorno che di notte. 

Fonte: Focus