Pioggia sulle Alpi, ad Adelboden niente gigante

Alla fine ha vinto la pioggia… Il meteo imperversava da ieri e ha aggiunto troppi pericoli alla classica. A mezz’ora dal via la decisione. A forte rischio anche lo slalom maschile previsto per domenica.

Niente gigante, dunque, sulla Kuonisbergli. La pioggia che imperversava da venerdì ha reso troppo pericolosa la prova su questa collina mitica. Gli organizzatori hanno provato di tutto, tra i mille balzi, le cunette, i contropendii di una delle poche piste naturali rimaste. Ma alla fine il gigante maschile di Adelboden è stato annullato. La decisione è stata presa dagli organizzatori a meno di un’ora dal via della prima manche, previsto alle 10.30: la pioggia battente e l’alta temperatura – 5°C – rendevano pericolosa la gara e mettevano a rischio la tenuta della neve. Problemi dunque anche sulle Alpi svizzere (ricordiamo che la località di Adelboden è posta ad una quota di 1359 m slm) per quanto riguarda la neve e la temperatura, tornata a salire dopo giorni dal carattere invernale.
“La pista non era pericolosa, ma non sarebbe stata una gara leale” ha detto un tecnico della federazione internazionale, che ha provato la pista. I primi quattro o cinque sarebbero scesi in condizioni decenti, tutti gli altri no”. Markus Waldner, direttore di gara della Fis, ha motivato così la decisione. “Venerdì si sarebbe potuto gareggiare, la pista era ottima. Poi è arrivata la pioggia, alle 6 di mattina abbiamo iniziato a lavorare con il sale, ma il fattore decisivo è stata la nebbia. L’umidità nell’aria non permetteva al sale di fare reazione e i cristalli di neve sono morti. Abbiamo deciso dopo l’ispezione degli atleti, sei o sette curve non tenevano. Lo slalom di domani? Sarà dura, ma cercheremo di farlo. La nebbia non sarebbe un problema, le velocità sono minori, e il tratto di pista è più corto. Sarà difficile, ma faremo il massimo perché si disputi”. A complicare la situazione anche la nebbia, che avrebbe limitato la visibilità degli atleti, come le goccioline di pioggia sulle maschere. A forte rischio anche lo slalom maschile previsto per domani, quindi. Gli organizzatori sembrano al momento orientati ad attendere la notte, sperando in un abbassamento delle temperature.
MeteoinMolise