Nuovo peggioramento del tempo. Temperature in temporaneo rialzo

Previsioni meteo a breve termine Previsioni
mario 29 Novembre 2017
visibility451 Visualizzazioni

Nuovo peggioramento del tempo. Temperature in temporaneo rialzo, a seguire nuovo calo della colonnina di mercurio a causa di una massa d’aria di origine artica

Dopo una breve tregua avutasi nella giornata di ieri (martedì), il tempo cambierà nuovamente nella giornata odierna (mercoledì) a  causa di aria più umida proveniente dai quadranti sud-occidentali. La nuova ondata di maltempo interesserà dapprima la Sardegna e le regioni tirreniche, in primis Toscana, Umbria, Lazio e Campania, per poi spostarsi nel pomeriggio/sera sulla nostra regione. A seguire, dalla giornata di giovedì, una massa d’aria fredda di origine artica si riverserà sull’Italia interessando inizialmente le regioni settentrionali. Nel finire della settimana l’aria fredda raggiungerà le regioni centro/meridionali. Sulla nostra regione le temperature saranno dapprima in rialzo a causa dei forti venti meridionali, mentre dalla giornata di venerdì subiranno un sensibile calo.

Dettaglio Previsionale:

Mercoledì: tempo instabile in particolare sul Molise centro-occidentale con frequenti precipitazioni, anche a carattere temporalesco. Altrove tempo in peggioramento con cielo via via più coperto e piogge sparse. Sulla costa velature estese ma senza precipitazioni che, invece, arriveranno in serata. Durante la notte precipitazioni molto forti sui settori centro-occidentali. Ventilazione moderata meridionale. Temperatura in aumento.

Giovedì: residua instabilità con qualche debole pioggia al primo mattino, ma in rapido miglioramento col passare delle ore. Dal pomeriggio cielo sereno o poco nuvoloso. Venti moderati meridionali. Temperature ulteriore lieve aumento.

Venerdì: al mattino cielo ovunque sereno o poco nuvoloso. Moderato aumento della nuvolosità a partire dal pomeriggio sui settori centro-occidentali associate a deboli precipitazioni, più probabili sul Matese. Ventilazione debole. Temperature in diminuzione.

Tag: