nubi dipassaggio

Nubi di passaggio in un contesto di variabilità

Nubi di passaggio nelle zone interne ma senza conseguenze

Nubi di passaggio sull’intera regione.

Nel corso della settimana il cedimento dell’alta pressione comporterà un graduale peggioramento del tempo sul territorio italiano, anche a causa della parziale influenza di una depressione che andrà ad affossarsi sulla Penisola Iberica, ma che riuscirà comunque a coinvolgere il settentrione e parte delle regioni centrali. Le regioni del basso versante Adriatico continueranno ad essere raggiunte da correnti occidentali che portano velature e stratificazioni del cielo. Tale situazione rimarrà invariata sino alla giornata di mercoledì.

Dettaglio previsionale

Lunedì: l’afflusso di correnti occidentali determina annuvolamenti sui settori appenninici nonché velature o stratificazioni di passaggio sui restanti settori della regione. Clima mite di giorno. 

Martedì: nuvolosità sparsa su tutta la regione con nubi più frequenti nel corso della giornata sulla dorsale appenninica, alternate ad ampi rasserenamenti. Banchi di nebbia al primo mattino nelle pianure e nelle vallate interne in genere, in graduale dissolvimento durante il corso della giornata. Temperature perlopiù stazionarie. Venti deboli o moderati dai quadranti meridionali.

Mercoledì: nubi sparse sui settori appenninici ma senza fenomeni, ampie schiarite altrove anche se con nubi medio-alte di passaggio. Temperature stabili o in leggero rialzo nei valori massimi. Venti deboli o moderati meridionali.