NEVE in arrivo su Alpi ed Appennino, ANCHE IN COLLINA

Anche oggi si conferma un drastico calo della quota neve nel weekend, con l’arrivo di aria più fredda dal Nord Europa. Sabato attesi rovesci di neve sulle Alpi e le Prealpi orientali in calo fin verso i 1000-1400m, ma a tratti anche al di sotto durate i fenomeni più intensi ( specie Prealpi venete-friulane ). Progressivo calo della quota neve fin sotto i 1000m anche sull’Appennino settentrionale e sotto i 1200-1300m anche su quello centrale entro fine giornata; possibili fiocchi in collina tra Appennino emiliano-romagnolo e marchigiano ( durante i rovesci più intensi sotto i 500m ). Nel frattempo nevicate abbondanti sulle Alpi estere in calo fino a quote collinari o anche di fondovalle, con parziale sconfinamento pure su Retiche, Ossola e Valle d’Aosta.

Domenica rovesci nevosi si concentreranno sull’Appennino abruzzese e molisano con fiocchi mediamente oltre 900-1300m. Migliora sulle Alpi e sull’Appennino settentrionale ma con gelo intenso di notte.

Temperature in brusco calo nel week-end a causa dei venti freddi di natura artica che dilagheranno in Europa e in Italia. In particolare tra Domenica 22 e Lunedì 23 la quota neve sarà in drastico calo anche in Appennino, che di fatto risulterà il settore più coinvolto. Rovesci nevosi fino in collina potrebbero interessare soprattutto l’Emilia Romagna, specie durante i fenomeni più intensi. La neve potrebbe cadere fin sotto gli 800-1000m anche sull’Appennino centrale entro lunedì prossimo, anche a carattere di bufera.

@3Bmeteo