meteo trek

Meteo Trek 30 aprile, report dell’uscita con Cimentiamoci

Meteo Trek 30 aprile, report dell’uscita con Cimentiamoci

Vi avevamo anticipato le due date, in collaborazione con Cimentiamoci, in cui si sarebbero svolti i Meteo Trek in questo articolo.La prima, avvenuta domenica 30 aprile nel comune di Campochiaro, ha visto la partecipazione di 11 persone ed un cane, Jeck, diventato subito mascotte del gruppo intero.

PARTENZA E VALLE UMA

La partenza, avvenuta da Fonte Francone dopo un breve briefing, ci ha visto da subito immersi in un’atmosfera stupenda, quasi fantastica. Prima sosta presso Valle Uma, dove la Guida Ambientale Guglielmo Ruggiero ha spiegato storia e caratteristiche dei luoghi attraversati e di Valle Uma stessa. Le Tre Torrette, i tratturi, i Sanniti…storie di battaglie in difesa del territorio e percorsi attraversati da migliaia di persone nel corso dei secoli. Non solo storia però, anche caratteristiche del territorio, dalla flora alla fauna fino a fare dei piccoli saltelli sul terreno di Valle Uma al fine di sentire il rimbombare sotto i piedi dato dalle cavità presenti.

Caratteristiche del Matese, poi, completate sotto il profilo climatico e meteorologico dal sottoscritto. Importanza della catena del Matese, caratteristiche pluviometriche e caratteristiche del territorio circostante influenzato dalla presenza del Matese stesso. Terminata questa breve pausa, si riprende il cammino verso Colle della Defenza, traguardo finale di una salita tanto bella quanto avventurosa con vista sul Monte Mutria

COLLE DELLA DEFENZA

Tra pietre, fiori ed un cielo terso siamo giunti sulla cima del Colle della Defenza, a quota 1250 m s.l.m. con vista su Monte Mutria, Gallinola e Monte Miletto da una parte e tutto il Molise dall’altra, fino alla Majella a nord ed al Gargano a sud. Fatta una breve pausa per riprenderci dalla salita e per godere del panorama, è iniziata la “lezione” vera e propria. Immersi tra cartine a 500 e 850 hPa, modelli globali e LAM con cartine delle precipitazioni, venti e nuvolosità abbiamo mosso i primi passi in questa scienza.

Per concludere, un’infarinatura sui tipi di nubi ed il loro riconoscimento. Lasciato per ultimo, per dar modo alle poche nuvole presenti di formarsi ulteriormente e avvicinarsi al Colle. Terminato, siamo ridiscesi per fermarci per la pausa pranzo godendo di una magnifica vista del Monte Mutria. Riposati e rifocillati, è iniziata la discesa vera e propria lungo un percorso (defenza delle castagne) diverso da quello dell’andata.

DEFENZA DELLE CASTAGNE

Tracciato non facilissimo per pendenza e fondo ma, immersi in un mondo fiabesco da mozzare il fiato e accompagnati dall’allegria del gruppo enfatizzata da Jeck, siamo giunti al termine della discesa. Tra le ultime chiacchiere e sorsi di un’acqua di fonte (Fonte Litanie) a dir poco eccezionale, si è concluso il primo meteo trek.

Per chi se lo fosse perso ma abbia voglia di prendere parte al prossimo, ricordiamo che si terrà il 17 settembre. Il luogo è ancora da stabilire, ma vi terremo informati…e con tante novità!