Meteo inverno 2016/2017: per i giapponesi gran gelo

Meteo inverno 2016/2017: i giapponesi decretano un trimestre freddo e sotto la media termica. Verso un inverno “vecchio stile”.

Aggiornamento del 3 novembre: riprende forza l’idea di una fase di nina. Qui gli approfondimenti.

Inverno 2016/2017 nevoso e freddo o caldo e secco? Diciamolo subito: si tratta non di una nostra previsione, bensì della lettura di un modello, quello giapponese, che ha mostrato negli ultimi anni segni di crescita. Ricordiamo, quindi, che si tratta esclusivamente di un proiezione e non di una previsione, quindi che necessita di ulteriori aggiornamenti nel corso dei prossimi mesi; anche perché si tratta di una proiezione di un solo modello e sicuramente tra i meno quotati della rosa. 

Le Previsioni meteo: lungo termine e stagionali

Le previsioni a lungo termine delle stagioni intermedie sono poco affidabili, e non di rado lo sono anche quelle a breve termine. In generale i motivi derivano soprattutto dalla variabilità di queste stagioni, ovvero dalla variazione repentina della circolazione atmosferica.  Tuttavia, anche se poco importano, le previsioni stagionali per il prossimo Autunno sono disponibili, ma l’occhio è puntato verso l’Inverno, che come l’Estate sono le due stagioni meglio delimitate da condizioni climatiche estreme. Le previsioni stagionali hanno una bassa affidabilità se osservate per aree ristrette, ma nel complesso sono un valido supporto per fare proiezioni sui consumi energetici, oltre che svariate altre finalità. Si deve sapere che sono solo stime, e hanno una scarsa affidabilità se vogliamo sapere se ci sarà tanta neve e a che quota su Alpi o Appennino quest’Inverno, in quanto il loro scopo è dare una proiezione in una visione generale, o meglio d’insieme.

Gli errori

Pertanto, l’errore comune che si fa è quello di osservare per singole aree geografiche, magari vedere la propria regione, e fare una previsione. Per altro, la stessa previsione per un singolo Stato grande come l’Italia è soggetta a errori grossolani. E allora il lettore si chiede che senso può avere una previsione stagionale. Innanzitutto, le previsioni sono soggette ad ampie variazioni, ma che in una dimensione territoriale ampia e soprattutto su base mensile si attenuano. Perciò troverete previsioni stagionali per il singolo mese, e non per decade o per giorno, anche se una tale risoluzione è comunque fruibile.

Trimestre invernale inverno 2016/2017—>

Vi lasciamo alla tendenza trimestrale dell’inverno 2016/2017 con l’evidente sotto media su gran parte dell’Europa centro-occidentale.

Meteo inverno 2016/2017Aggiornamento del 12/10/2016—-> Aggiungiamo gli aggiornamenti del modello NCEP-NOAA per il Meteo inverno 2016/2017.

Secondo il modello Ncep la stagione invernale 2016/2017 sara’ improntata verso il caldo e il clima mite. Secondo le ultime, infatti, quello CFSv2, osserviamo quello che ci potremmo aspettare sulle nostre zone per quel che concerne la stagione invernale e quindi le previsioni per l’ INVERNO 2016. Ricordiamo che si tratta solo ed esclusivamente di una proiezione, di una tendenza previsionale e NON di una vera e propria previsione. Per gli altri dettagli sul modello specifico vi rimandiamo al link

Meteo Inverno 2016/2017
Meteo Inverno 2016/2017 al caldo?