Meteo, il tempo dei prossimi giorni

Previsioni meteo a breve termine Previsioni
antonio 23 Dicembre 2018
visibility650 Visualizzazioni

Previsioni meteo aggiornate. Natale mite ovunque con lieve impulsi freschi su Abruzzo, Molise e Puglia

SITUAZIONE METEO: Un promontorio anticiclonico con roccaforte in prossimità dell’Africa Nord-Occidentale, abbraccia in parte l’Italia garantendo meteo nel complesso stabile. Nonostante questa rimonta dell’alta pressione, alcuni fronti perturbati riescono a penetrare sulla nostra Penisola, veicolati da umide correnti occidentali. Sono del tutto limitati gli effetti di questi passaggi nuvolosi. L’anticiclone, relegato troppo ad ovest, non risulta quindi in grado di proteggere del tutto l’Italia da umide infiltrazioni atlantiche. Queste deboli perturbazioni sono però al tempo stesso inibite proprio dall’ala orientale dell’anticiclone distesa sul nostro Paese.

ISOLATI FENOMENI SUL TIRRENO: Avremo quindi solo qualche pioggia in particolare sulle regioni tirreniche, le più esposte ai flussi umidi occidentali. Da segnalare anche la presenza importante delle nebbie sulle pianure del Nord Italia. Le temperature si sono portate ampie oltre la norma. Il tepore si è esteso anche un’ampia parte dell’Europa, scalzando l’aria fredda.

METEO, A NATALE ADRIATICO SFIORATO DA LIEVE IMPULSO FRESCO:
Questo scenario poco invernale cambierà rapidamente. In avvio di settimana l’anticiclone tenderà ad espandersi verso Francia e Isole Britanniche, con una bolla d’aria molto mite e stabile su tutto l’Ovest Europa. I settori orientali del Continente saranno alle prese con una circolazione ciclonica fredda con alcune perturbazioni in rotta da nord. Una di queste perturbazioni seguirà una rotta più occidentale, lambendo anche l’Italia nel giorno della Vigilia di Natale. Il passaggio perturbato, seguito da un ricambio d’aria con correnti più fredde settentrionali, potrebbe produrre qualche fugace precipitazione principalmente fra Adriatiche e regioni del Sud, con l’anticiclone atteso di nuovo da Santo Stefano quando avremo molto sole.

METEO DOMENICA 23 DICEMBRE, CUPOLONE ANTICICLONICO AI MASSIMI
Non ci saranno grosse variazioni, con prevalenza di schiarite, a parte la coda di una nuova perturbazione in addossamento alle Alpi con qualche fenomeno nevoso su zone di confine più settentrionali oltre i 1800/2000 metri. Ulteriori infiltrazioni d’aria umida atlantica penalizzeranno i versanti occidentali. Saranno proprio queste correnti a determinare la presenza di nubi basse, le quali insisteranno più compatte sul basso versante tirrenico, con qualche sporadico debole piovasco. Foschie e nebbie non mancheranno in Val Padana. Sul resto della Penisola il tempo risulterà in genere stabile e soleggiato.

PREVISIONI DEL TEMPO VIGILIA DI NATALE, PEGGIORA SULLE ADRIATICHE PER FRONTE DA NORD
Una perturbazione dovrebbe riuscire a scardinare la protezione dell’anticiclone, con precipitazioni di passaggio verso sera più probabili sui versanti adriatici. Annuvolamenti compatti si avranno inizialmente anche sulle regioni tirreniche, a causa di aria umida da ovest con qualche piovasco su Alta Toscana Campania, ovest Calabria. Nebbie in Val Padana, in attenuazione dal pomeriggio.

RIALZO TEMPERATURE, POI RAFFREDDAMENTO NATALIZIO
Correnti miti oceaniche manterranno clima considerevolmente mite, con temperature sopra la norma. Solo in Val Padana il clima si manterrà relativamente freddo, grazie al cuscinetto padano e alle nebbie localmente persistenti. Per un calo termico bisognerà attendere l’irruzione delle correnti settentrionali al seguito del fronte freddo atteso in transito a cavallo fra il 24 e il 25 dicembre.

ULTERIORI TENDENZE METEO
La giornata di Natale vedrà la perturbazione, inizialmente sulle Adriatiche, dirigersi al Sud, con qualche pioggia o rovescio. Più soleggiato altrove. Atteso un netto calo termico per l’afflusso di correnti più fredde nordiche d’estrazione artica. Santo Stefano dovrebbe essere ovunque con il bel tempo e clima più fresco, con l’anticiclone che tornerà a riconquistare l’Italia.

Tag: