L’ Anas cerca personale in Molise per il periodo invernale

L’ Anas, Azienda Nazionale Autonoma delle Strade, è alla ricerca di personale per l’inverno 2015-16 per mantenere il livello di ordine e pulizia delle strade ed autostrade in vista di nevicate. Un bando di concorso per operatori specializzati per l’Abruzzo, la Valle d’Aosta, il Molise ed il Friuli Venezia Giulia, dove si ricercano disoccupati fino a 60 anni di età, per assunzioni a tempo determinato in riferimento alle attività di sgombero neve, cura e ripristino delle adeguate condizioni del manto e delle pertinenze stradali, per garantire la libera e sicura circolazione degli utenti durante l’inverno.

Ecco i requisiti:

• cittadinanza italiana, di un Paese membro dell’Unione Europeo o di uno Stato extra UE;
• stato di disoccupazione;
• età compresa tra i 18 e i 60 anni;
• patente di guida di categoria C o superiore, abilitata alla guida di autocarri e mezzi operativi;
• abilitazione alla conduzione di pale caricatrici frontali;
• idoneità fisica;
• assenza di condanne e procedimenti penali;
• aver assolto l’obbligo scolastico;
• per i cittadini stranieri, adeguata conoscenza della lingua italiana;
• poszione regolare rispetto agli obblighi di leva;
• esperienza pregressa alla guida degli automezzi, in linea con quanto espressamente indicato nel bando Anas;
• possesso della Carta di Qualificazione del Conducente Merci, per veicoli di categoria C1, C e / o C+E per trasporto professionale (costituirà requisito panas-701x526referenziale).
Il contratto di lavoro offerto è a tempo determinato, per almeno 2 mesi e mezzo e può essere prolungato al massimo per 4 mesi e mezzo, per 28 ore settimanali.

Chi fosse interessato può inviare la propria domanda, redatta secondo il modello allegato al bando, secondo le seguenti modalità:

• spedite a mezzo raccomandata A.R. o con corriere autorizzato all’indirizzo ANAS SpA – Direzione Risorse Umane e Organizzazione – Unità Risorse Umane – Selezione e Assunzione – Via Monzambano n. 10 – 00185 Roma;
• consegnate a mano o inviate tramite PEC (per gli indirizzi vedere il bando).

Fonte: il quotidiano del Molise