Antartide

Il pericolo viene dall’Antartide

Il pericolo viene dall’Antartide: il mare sommergerà coste e città più velocemente del previsto.

Il livello del mare salirà di un metro entro il 2100 e di 3,6 m e più nel prossimo secolo. Lo studio “Contribution of Antarctica to past and future sea-level rise” pubblicato online su Nature dice che il livello del mare potrebbe salire di oltre 15 metri entro il 2.500, molto in termini di durata della vita umana, un soffio per i tempi geologici. Ma l’inizio del disastro potrebbe essere imminente.

Da una cinquantina di anni gli scienziati guardano alla calotta glaciale dell’Antardide Occidentale come ad un spada di Damocle che pende sul destino della civiltà umana, legata ad un filo che si assottiglia mentre aumenta il riscaldamento globale.

Infatti, se le emissioni di gas serra continueranno a crescere, nei prossimi decenni si potrebbe innescare un collasso inarrestabile del ghiaccio dell’Antartide e il mare salirebbe di oltre un metro entro il 2100 e di 3m,6 metri e più entro il prossimo secolo, sommergendo città come Venezia, New York, Miami, New Orleans, Shanghai, Hong Kong e Sidney.

Uno degli autori dello studio, Rob DeConto, un geologo dell’università del Massachusetts-Amherst, spiega su Nature che «Questa è letteralmente una rimappatura di come il pianeta appare dallo spazio. La buona notizia, è che si prevede poco o nessun aumento del livello del mare provocato dallo scioglimento dell’Antartico se le emissioni di gas serra saranno ridotte abbastanza rapidamente da limitare l’aumento medio della temperatura globale di circa 2° C».

Fonte: Greenreport