Il Molise è il luogo giusto per chi cerca un viaggio lontano nel tempo

Varie
Redazione MeteoInMolise 18 Giugno 2020
visibility508 Visualizzazioni

Il Molise, un viaggio lontano dal tempo. Visitare il Molise

Un viaggio in Molise inizia molto prima della partenza. C’è un momento, quando ancora la meta più che un’idea concreta è la proiezione di tanto altro, in cui si deve decidere che quel determinato luogo meriti di essere visitato. Inizia lì il patto di fiducia tra il viaggiatore e il proprio viaggio. E se è vero che questo potrebbe valere per tutte le mete, è ancora più vero che per i luoghi meno battuti diviene una specie di obbligo.

I trabocchi sotto al borgo marino di Termoli © Maria Clara Restivo/ Lonely Planet Italia

Il Molise non è un territorio in cui si capita casualmente. Quando si sceglie di andare oltre il luogo comune che il Molise non esiste, quello spazio a forma di cuore tra Abruzzo, Lazio, Campania e Puglia assume contorni netti, torna a essere una regione, torna a essere Italia.

Del resto basta prendere una cartina – una pratica un po’ arcaica, me ne rendo conto, ma va bene anche andare su Google Maps – per accorgersi che il territorio molisano altro non è che un corridoio per raggiungere destinazioni solitamente più ambite e che scavalcarlo risulta molto più semplice che attraversarlo.

Il tratturo resiste alla dimenticanza e all’incuria © Maria Clara Restivo/ Lonely Planet Italia

Meglio chiarirlo subito: il Molise non è un luogo per turisti qualsiasi. Per godere appieno di ciò che questo viaggio potrebbe restituirvi – ed è molto più di ciò che potete immaginare – è necessario accantonare sia il concetto di divertimento a cui siete abituati sia la prospettiva che questa vacanza possa suggerirvi qualcosa che già conoscete, non soltanto a livello di aspettative ma soprattutto di esperienza. Ha piuttosto a che fare con l’autenticità.

Il 13,2 % del Pil italiano deriva dal turismo, in Molise la percentuale oscilla tra il 2,5% e il 3%, un soffio in pratica, un dato utilissimo per rendersi conto che non esiste un vero e proprio settore turistico (basta aprire il sito regionale per accorgersene) e, per questo, tutto ciò che vivrete sarà un’avventura genuina, non filtrata da uno studio del target, da grafici, da calcoli. Più che una vacanza si potrebbe dire che il vostro soggiorno in Molise sarà l’assaggio di una vita diversa che affonda le radici in un tempo altro, lontano.

Se, e soltanto se, siete disposti a questa immersione il viaggio in Molise si rivelerà qualcosa di unico.  Ecco perché.

La natura agguerrita

Oltre a un bassissimo livello di densità abitativa (circa 68 abitanti kmq), in Molise mancano le città e le grosse industrie: la regione basa la propria economia per lo più sul settore primario. E se da una parte questo indica la mancanza di possibilità lavorative, dall’altra significa che la qualità dell’aria, dell’acqua, delle risorse naturali è altissima. La zona nord – ovest ospita il Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise, ma si potrebbe dire che per la sua geografia l’intera regione è un’enorme oasi naturale.

I paesi sorgono sui cucuzzoli delle colline, si guardano divisi da una valle: le distanze sono un percorso obbligato nella natura. In poco tempo (appena due giorni se si ragiona coi piedi, qualche ora e tante curve se invece si preferiscono ancora i mezzi) si passa da Capracotta, il comune più alto dell’intero Appennino, alle spiagge di Petacciato Marina. Spingendosi verso sud, passando per il borgo marino di Termoli, si tocca il basso Molise che prende i colori ocra e terra del Sud Italia scottato dal sole; la vastità dei paesaggi e dei panorami sembra aumentare grazie alla velocità con cui si danno il cambio. Il Molise è infatti la regione con la maggiore biodiversità sul territorio italiano, le riserve protette presentano una flora e una fauna diversificata al massimo, all’interno di un’area territoriale relativamente piccola. Una chicca riguarda il territorio costiero: il Molise ha mantenuto intatto il paesaggio dunale originario che prima degli anni ’60 ricopriva l’intero litorale adriatico. In questa zona sorge il CEA (Centro di Educazione Ambientale) e trovano il loro habitat numerose specie protette come il fratino.

Trivento è una lunga lingua di case avvolta da nastri colorati © Maria Clara Restivo/ Lonely Planet Italia

Fonte: https://www.lonelyplanetitalia.it/articoli/consigli-di-viaggio/viaggio-in-molise-lontano-nel-tempo

GUARDA IL MOLISE DALLE WEBCAM

WEBCAM IN STREAMING DEL MOLISE

CONTINUA A LEGGERE

Tag: