Il meteo estate 2018, conferme su fase instabile

Previsioni meteo a lungo termine
Redazione MeteoInMolise 19 Giugno 2018
visibility911 Visualizzazioni

La nostra penisola potrebbe essere soggetta a continui ingressi instabili e freschi. Il meteo estate pertanto, avrebbe caratteristiche decisamente differenti rispetto allo scorso anno.

Il meteo estate

Fig.1

Già nel corso del mese di maggio appena trascorso, avevamo fatto presente le proiezioni estive del trimestre 2018; proiezioni che nell’area centro-sud italiana risultavano frequentemente instabili. In tale ottica, oggi possiamo aggiungere qualche elemento in più. Allo stato attuale le lunghe fase anticicloniche di matrice africana che nell’estate 2017 risultarono protagoniste indiscusse con caldo anche estremo ed assenza di fenomeni, sembrano poco propense nell’ergersi verso nord e quindi verso il bacino del Mediterraneo.

L’ estate 2017, come riportato nel report dello scorso anno ci ha riservato giornate con valori termici praticamente record: ”Agosto non si è smentito, anzi, ha rincarato la dose facendo toccare temperature oltre i 40°C in tutta la regione eccezion fatta per le località montane. Anche le piogge sono continuate a mancare tranne per alcuni episodi che vedremo a breve nei dettagli e che, come prevedibile, non pochi problemi hanno creato alla circolazione ed alle colture già fortemente indebolite dal gran caldo e dall’ assenza di precipitazioni.

L’indice ITCZ (zona di convergenza intertropicale) sempre indicativo per valutare la possibilità che Hp di matrice africana salga verso nord rimane per ora sotto la media del periodo (fig.1). Non sono quindi da escludere situazioni caratterizzata da Anticicloni su Scandinavia e Nord Atlantico, con ingressi di correnti instabili. Già il mese in corso, dopo una fase iniziale piuttosto calda, ha visto sempre la presenza di temporali nelle aree interne, localmente anche di forte intensità.

Il meteo estate, la tendenza di Accuweather

Accuweather nella possibile tendenza del trimestre estivo elaborata nel mese di maggio, mette in risalto una possibile fase particolarmente calda per le regioni centro-settentrionali italiane, la Francia meridionale e la Germania meridionale. Il meteorologo di Accuweather Senior, Alan Reppert afferma testualmente “C’è preoccupazione per un’ondata di calore di lunga durata che si potrebbe manifestare nella tarda estate, che potrebbe produrre condizioni difficili per i giovani e gli anziani”. 

Diversamente sulle regioni centro-meridionali le cose potrebbero andare in modo opposto e le stesse insieme a parte delle regioni balcaniche potrebbero essere interessate da frequenti fasi temporalesche intervallate localmente anche intense.

Tag: