i ghiacciai

I ghiacciai e i cambiamenti che essi apportano sulla superficie terrestre

LA SUPERFICIE TERRESTRE: I GHIACCIAI

La superficie terrestre, come noi la conosciamo, è l’esito provvisorio di molteplici cambiamenti. Le forze che modificano la superficie terrestre possono attaccarla dall’esterno o dall’interno. Forze esterne sono le acque dei fiumi, dei mari e degli oceani, il vento e il ghiaccio in movimento. Tutte queste forze insieme portano significativi cambiamenti sull’intera superficie terrestre.

I ghiacciai sono masse di ghiaccio, che sorgono con il solidificarsi delle nevi. Il 98% dei ghiacciai della Terra si trova ai Poli, gli altri si estendono in alta montagna. Se queste masse ghiacciate si sciogliessero l’acqua del mare si alzerebbe circa di 50 m. I fenomeni legati alle azioni dei ghiacciai sono detti “glaciali”.

I ghiacciai sono un fattore fondamentale per la formazione del paesaggio. Correnti ghiacciate si muovono verso il basso formando delle vallate. Quando si sciolgono nei territori più caldi, i carichi di sedimenti vengono trasportati e depositati sugli stessi territori con forme caratteristiche.Immagine correlata

Durante il Pleistocene, in una fase di glaciazione, buona parte dell’America del Nord e dell’Europa erano ricoperte da strati ghiacciati come oggi la Groenlandia e l’Antartide.

LA FORMAZIONE DEL GHIACCIO

Il ghiaccio si forma solo quando la temperatura scende sotto 0°C e la neve cade abbondante. La neve fresca è composta di fiocchi grossi, leggeri e pieni d’aria. Con la pressione esercitata da altri strati di neve l’aria viene compressa fuori dai fiocchi dove si formano i cristalli. La massa si ispessisce e si crea una grana più compatta, che è chiamata “firn” (neve permanente).

Con lo scioglimento e la nuova solidificazione del firn i fiocchi restanti si trasformano infine in ghiaccio e si costituisce una massa di grani ghiacciati puri, tenuti insieme da particelle ghiacciate. Questa massa è detta “ghiaccio di firn”.

Con l’aggiunta di altra neve questa massa pesante viene a compattarsi sempre più in ghiacciaio. Negli strati sottili il ghiaccio presenta bagliori verdi e blu dati dal riflesso della luce.

Continueremo a parlare dei ghiacciai, della loro formazione, del movimento degli stessi e delle strutture che lo compongono nel prossimo articolo.