Giorni della merla: sono davvero i più freddi? Anticipazioni meteo

Novità News brevi
Redazione MeteoInMolise 27 Gennaio 2018
visibility1356 Visualizzazioni

Giorni della merla segnano la chiave di volta verso una seconda parte più fredda?

I giorni della merla coincidono con la fine del mese di gennaio e, come di consueto, si tende ad associarli al periodo più freddo dell’anno per antonomasia. Ma davvero i giorni della merla sono i più freddi del periodo invernale? Priviamo, una volta per tutte, a sfatare questa leggenda che vive tra detti popolari e antichi scritti ma che di concreto e di scientifico ha davvero poco o nulla.

I giorni della merla, in primo luogo, sono i tre giorni finali di gennaio, ossia 29, 30 e 31. La leggenda narra che una merla era regolarmente strapazzata dal mese di gennaio, mese con caratteristiche tipicamente invernali e quindi freddo e ombroso, che si allietava ad aspettare uscisse dal nido in cerca di cibo, per riversare sulla terra freddo e gelo . Al fine di evitare questo oramai insopportabile situazione, la merla, un anno, decise di fare provviste sufficienti per un mese. Si rinchiuse nella sua tana, al riparo dalle intemperie e ben nascosta, per tutto il mese di gennaio che, contava, solamente ventotto giorni.

L’ultimo giorno del mese, la merla, pensando di aver ingannato il cattivo gennaio, uscì dal nascondiglio e si mise a cantare per sbeffeggiarlo. Gennaio se ne risentì così tanto che chiese in prestito tre giorni a febbraio e si scatenò con bufere di neve, vento, gelo, pioggia. La merla si rifugiò alla chetichella in un camino e lì restò al riparo per tre giorni.

Quando la merla uscì, era sì salva, ma il suo bel piumaggio si era ingrigito a causa della fuliggine del camino, e così essa rimase per sempre con le piume grigie.

Quest’anno l’inverno è stato grande assente, almeno in questa prima parte: che i giorni della merla possano davvero segnare la chiave di volta verso una seconda parte decisamente più interessante e con temperature in media? Sicuramente non a brevissimo termine, considerando la domenica quasi primaverile che ci attende.

Tag: