Daniele Mocio

Festival della meteorologia, report completo

Festival della meteorologia di Rovereto, il resoconto completo.

Quando, ormai qualche mese fa, durante una cena, si è lanciata l’idea di partecipare al Festival della Meteorologia di Rovereto, sembrava una cosa lontana ed irrealizzabile.

Giorno dopo giorno, però, ci rendevamo sempre più conto di ciò che stava succedendo e, così facendo, siamo arrivati al tanto agognato giorno della partenza.

Ore 11:00 di giovedì 10 novembre, è tutto pronto: valigie fatte, stampe ritirate e computer carichi…e si parte!

Percorsi un po’ di chilometri e fatta una veloce sosta pranzo ci si rimette in cammino verso Bologna…ma perché Bologna se il Festival è a Rovereto? Semplice, un saluto ad Andrea Zambelli ed una visita alla sede di Meteo System, da sempre fornitore di MeteoinMolise.

Festival
Meteo System

Dopo questa breve tappa via di nuovo verso Rovereto. Si arriva ad ora di cena e non ci si poteva esimere dal gustare qualche prelibatezza tipica trentina. Poi a letto presto, il venerdì si aprono i battenti!

VENERDI’ 11

Ore 8:30 dell’11 novembre, neanche il tempo di arrivare e subito la prima bella sorpresa; un manifesto con i nomi delle associazioni presenti. Sapevamo di essere presenti, ma leggerlo ci ha fatto comunque un certo effetto facendoci sentire davvero orgogliosi!

festival
Cartellone associazioni

Una volta entrati, neanche il tempo di montare tutto e renderci conto di ciò che ci circondava e subito una sorpresa, la visita nell’area expo associazioni di Luca Mercalli, con il quale una foto proprio non si poteva non fare!

Festival
Luca Mercalli

Passato questo momento di stupore e meraviglia si finisce di montare il banchetto e si inizia a fare un giro tra gli altri stand ed a fare amicizia con le altre associazioni.

A seguire un giro nell’area espositiva di enti ed aziende. Dopo un panino al volo è il momento di assistere al convegno dell’ora di pranzo e…altra sorpresa! Presenti in una slide della presentazione di Luca Mercalli, altro momento di enorme orgoglio!

festival
Presentazione Luca Mercalli

Il pomeriggio poi trascorre chiacchierando con i ragazzi delle altre associazioni e degli stand aziendali con, alle 18:30, la presentazione delle varie associazioni. La serata, poi, ci vede in pizzeria con gran parte dei partecipanti al festival per una magnifica meteo-cena trentina seduti al tavolo con i ragazzi di Zenastormchaser e con Marco Rabito di Serenissima Meteo.

SABATO 12

Il giorno seguente è, se possibile, ancora meglio. Inizia con una foto con il Tenente Colonnello Daniele Mocio con il quale, in pochi minuti, si entra subito in sintonia e si finisce per parlare per oltre un’ora seduti al nostro stand a visionare carte e modelli riguardanti eventi meteorologici rilevanti dell’ultimo periodo in Italia. Durante questa “lezione privata” è di passaggio anche Flavio Galbiati, meteorologo del Centro Epson Meteo; inizia così uno scambio di battute tra tutti noi, altra emozione indescrivibile!

Neanche il tempo di riprendersi e si presenta tra gli stand Andrea Giuliacci, meteorologo del Centro Epson Meteo ed amico di vecchia data di MeteoinMolise, con il quale non potevamo evitare di scattare una foto e di scambiare qualche battuta.

festival
Andrea Giuliacci

Nel pomeriggio un’altra visita allo stand, Alessandra Airoldi del Centro Epson Meteo, con la quale si è entrati subito in sintonia…anche per le sue origini molisane. Dopo un caffè in compagnia di Marco Giazzi (presidente Meteonetwork) e di Franca Mangianti (presidente Associazione Bernacca), e dopo una lunga chiacchierata con il Prof. Teodoro Georgiadis, si va allo stand Centro Epson Meteo per parlare di progetti in cantiere, con Alessandra AiroldiDmitrij Toscani prima e con Serena Giacomin poi.

Successivamente ci fa visita allo stand un altro amico di lunga data di MeteoinMolise, Vincenzo Capozzi, con il quale si affrontano i temi più diversi, dalla certificazione per meteorologo e tecnico meteorologo, fino al confronto tra le precipitazioni di Campitello Matese e dell’Osservatorio di Montevergine (Avellino), di cui uno dei fondatori e gestori è proprio Vincenzo.

Il pomeriggio si conclude così, con un saluto ai ragazzi delle altre associazioni (con la promessa di rivedersi presto) e con il ritiro degli attestati di partecipazione al Festival della Meteorologia.

festival
Attestato di partecipazione

DOMENICA 13

La domenica, dopo una passeggiata mattutina nella bellissima Rovereto, si sale sul treno e si fa ritorno a casa, stanchi (poco) e soddisfatti (tantissimo), con la consapevolezza di essere riusciti in qualcosa di inimmaginabile fino a poche settimane fa!

festival
Rovereto

Tanto lavoro dietro, sempre sostenuti dai nostri amici, lettori e frequentatori del forum senza i quali tutto ciò non sarebbe mai stato possibile! E’ perciò doveroso un grosso grazie a tutti, con la consapevolezza che questo è stato solo il primo e non l’ultimo passo di un’associazione, ricordiamolo, nata solamente poco più di un anno e mezzo fa.

Vi lasciamo, ora, alle foto scattate a Rovereto, la città che ci ha ospitato e che, speriamo, potremo tornare a visitare anche l’anno prossimo e negli anni futuri!