escursione termica

Escursione termica minima a Campitello Matese, solo 0,1°C

Escursione termica minima a Campitello Matese, solo 0,1°C

Dell’escursione termica, presente ogni giorno e quasi ogni ora, se ne parla sempre poco.

Prima di addentrarci nell’articolo, dunque, vediamo cosa si intende per escursione termica.

L’escursione termica è la differenza tra la temperatura più bassa, detta anche “minima” e la più alta, detta anche “massima” che si osservano in un periodo di tempo determinato.

Tale valore è un indice dell’ampiezza di oscillazione che la temperatura ha subìto in un determinato intervallo di tempo.

È dunque molto importante nella definizione del clima meteorologico di un determinato luogo.

Come già detto, se ne parla sempre poco.

La maggior parte delle volte ci si interessa a tale valore quando si registrano grandi differenze tra temperatura minima e massima.

Vari sono infatti i record registrati negli anni in tal senso.

Ne riportiamo alcuni:

  • Massima escursione tra temperature estreme: registrata a Verkhoyansk, in Siberia, dove si è passati dai -70°C ai 33,9°C con una escursione di ben 103,9°C;
  • Massima escursione termica diurna: registrata il 23 aprile 1916 a Brownig, nel Montana, USA, dove si passò dai 7°C di massima ai -49°C di minima;
  • Escursione termica più rapida: è di 27 °C in 2 minuti. Misurata a Spearfish, nel Sud Dakota, USA, il 22 gennaio 1943; si passò da -20 °C a +7 °C, come detto, in soli due minuti;
  • Escursione termica più rapida in un giorno: è di 55,6 °C. Da 6,7 °C a -49 °C registrata a Browning, Montana, USA, nella notte tra il 23 e il 24 gennaio 1916;
  • Escursione termica tra la temperatura più alta e quella più bassa mai registrate sulla Terra: è di circa 150 °C; tra i 57,8 °C registrati in Libia nel 1922 ed i -89,5 °C riportati dalla stazione antartica di Vostok nel 1983.

Record Campitello Matese

Detti dunque dei record di massime escursioni termiche, poche sono invece le informazioni sulle escursioni minime.

Il giorno 23 gennaio scorso, in Molise in generale ed a Campitello Matese nello specifico, si sono registrate differenze minime tra le temperature massime e minime con molti paesi che non sono andati oltre i 2°C di differenza.

Valore basso, si, non tanto quanto fatto registrare dalla stazione di Campobasso Ovest (0,8°C di scarto) ed addirittura il valore di solo 0,1°C di escursione registrato dalla stazione di Campitello Matese.

Valore notevolissimo, ancor più leggendo quali sono i fattori che influenzano in positivo o negativo l’escursione termica:

  • la vicinanza con il mare, che con la sua funzione di volano termico tende a mitigare l’escursione;
  • l’altitudine, perché procedendo verso l’alto è più facile che la copertura nuvolosa aumenti e quindi si riduca l’escursione;
  • la fascia di antropizzazione, perché nei territori meno antropizzati lo scarto è più elevato.

Solo uno di questi fattori, dunque, ha influenzato la temperatura a Campitello Matese, ovvero l’altitudine, che ha favorito una notevole copertura nuvolosa (presente, tra l’altro, tra nubi e nebbie su quasi tutto il territorio regionale nei giorni passati).

Di seguito tabella e grafico dell’andamento della temperatura nell’arco della giornata.

Quando si dice una giornata piatta…

escursione termica

escursione termica