Curiosità Meteo. I tuoni di NEVE. Come si formano?

Fulmini e fiocchi di neve. Uno spettacolo della natura. Un accostamento raro, ma non impossibile. Gli esperti spiegano questo fenomeno raro e di grande fascino.

Temporali di neve si sono avuti nella nostra regione rispettivamente nella notte tra il 26-27 Novembre quando Capracotta fu interessata da una intensa tormenta di neve e il 17-18 Gennaio 2016 (unico episodio invernale degno di nota avutosi in Molise, con il Fortore particolarmente colpito dalle abbondanti nevicate).

“In un temporale di neve (in inglese spesso indicato come thundersnow) la precipitazione giunge al suolo sotto forma di fiocchi di neve anziché, come accade nei classici temporali estivi, in forma prevalente di pioggia”. Questi fiocchi di neve sono spesso accompagnati da piccoli chicchi di grandine. Il fenomeno più eclatante, però, risulta la presenza dei fulmini. Cosa che, simultaneamente alla nevicata, accade molto di rado. La spiegazione scientifica di un temporale di neve, in realtà, è semplice.

Temporali di neve

“Nel caso dei “normali” temporali la nube convettiva (“cumulonembo”) ha origine dal rapido sollevamento di aria calda e umida presente in prossimità del suolo. Ingrediente, questo, che sta all’origine dell’instabilità della colonna d’aria”. Certo, anche nel caso dei temporali di neve è necessaria la presenza di condizioni di instabilità: condizioni, però, che più difficilmente si realizzano nella stagione invernale. “Affinché si verifichi un temporale di neve è quindi necessario che lo strato d’aria vicino alla superficie abbia una temperatura più alta rispetto a quella degli strati superiori, ma ancora sufficientemente fredda da permettere ai fiocchi di neve di raggiungere il suolo”. Si tratta pertanto di condizioni molto particolari.

Temporali di neve

“Nel nostro Paese- concludono gli esperti- le condizioni favorevoli allo sviluppo di temporali di neve si possono verificare soprattutto nelle zone costiere, dove la fredda e secca massa d’aria che affluisce in quota trova sulla superficie del mare aria più tiepida e ricca di umidità”. Oltre a generare un indubitabile e piuttosto raro spettacolo, questo particolare tipo di temporali è caratterizzato anche dal fatto di dar luogo a nevicate piuttosto intense.