Cambiamento climatico: i capolavori sciolti di Alper Dostal

Clima
paolo 20 Aprile 2019
visibility700 Visualizzazioni

Cambiamento climatico e arte: i capolavori sciolti di Alper Dostal mostrano le opere d’arte più famose sciolte dal caldo.

Parliamo spesso del cambiamento climatico, sotto i diversi aspetti: gli ultimi proposti sono stati: Cambiamenti climatici, 20 anni per salvare il pianeta e Cambiamenti climatici, ghiacciai dell’Himalaya a rischio.

Oggi vi parliamo del cambiamento climatico associato all’arte. All’arte di Alper Dostal, per la precisione, artista austriaco artefice di “Hot Art Exhibition”, progetto d’arte digitale che mostra gli ipotetici effetti del riscaldamento globale sui capolavori dell’arte, inevitabilmente destinati a sciogliersi a causa delle elevate temperature. Cosa ci vuole dire Alper Dostal con queste opere? Semplicemente di prendere atto del cambiamento climatico in atto e di darci da fare per davvero per fermarlo.

Con il suo progetto l’artista austriaco tratta il tema del riscaldamento globale con un certa ironia, ipotizzando i possibili effetti del caldo su opere iconiche di Picasso, Van Gogh e molti altri. Ma dietro a quest’approccio “leggero” si nascondono tutte le preoccupazioni per la salvaguardia del patrimonio naturale, culturale e non solo in seguito a un rovinoso innalzamento delle temperature. E così l’arte digitale di Alper Dostal ci mostra la graduale liquefazione dei capolavori sui pavimenti dei musei in cui sono conservati. Come se fosse improvvisamente mancata l’aria condizionata in una torrida estate figlia del cambiamento climatico.

Vi lasciamo a qualche sua opera, con la speranza che anche questa iniziativa possa servire a sensibilizzare riguardo il tema del cambiamento climatico.

Tag: