cambiamenti climatici

Cambiamenti climatici: anche la psiche umana ne risente

I CAMBIAMENTI CLIMATICI CAUSANO EFFETTI NEGATIVI SULLA SALUTE MENTALE

Gli effetti negativi che i cambiamenti climatici potrebbero avere sulla salute menatale delle persone, sono stati analizzati dall’American Psychological Association attraverso il report “Mental health and our changing climate: impacts, implications and guidance”.

Stando alla ricerca, le ripercussioni che il clima può avere sulla psiche umana variano in base al tempo trascorso dalla manifestazione degli eventi climatici più rilevanti.

Il monitoraggio di un campione di persone che, nel 2005, sono state colpite dalla violenza dell’uragano Katrina ha permesso di osservare che in effetti il numero di suicidi (compiuti o pianificati) è più che raddoppiato.

Invece, il 49% delle persone aderenti al gruppo di riferimento, soffriva d’ansia o depressione. 

Anche cambiamenti climatici percepiti come “a lungo termine” come l’effetto serra incidono negativamente sulla salute mentale delle persone.

Le ripercussioni sull’agricoltura o sulla vivibilità delle grandi città disorientano la mente delle persone e possono attivare sentimenti che conducono a stati d’ansia e pessimismo. Questo, conseguentemente, comporta a livello sociale un aumento dell’ostilità da parte degli individui e l’inacidimento delle relazioni interpersonali all’interno delle comunità.

Per affrontare queste influenze negative è necessario che gli individui rafforzino la propria resilienza, cioè la propria capacità di resistere e superare traumi fisici e non; ma anche assumere uno stile di vita che sia il più possibile rispettoso dell’ambiente.