Caldo estremo

Caldo estremo, la luce in fondo al tunnel

Caldo estremo, per pochi decimi Campobasso non ha battuto il suo record di sempre. In altissima montagna oltre 30 gradi a Campitello e 33 a Capracotta.

Lo abbiamo descritto puntualmente e con particolari sempre precisi e oggettivi il caldo di questi giorni. Vi abbiamo tenuto informati, vi abbiamo aggiornato in tempo reale. Insomma, abbiamo fatto tutto ciò che è giusto fare in situazioni come queste. E la risposta è stata superlativa: tante visite, tanti apprezzamenti e la certezza che cresce in noi di fare un servizio per la collettività. 

La domanda che tutti ci pongono è “quando finirà”? Effettivamente l’estate è un’altra cosa, l’estate è caldo si, ma non valori termici di 12 gradi sopra la media del periodo per più giorni e con assenza di piogge degne di tal nome da mesi. Una luce in fondo al tunnel c’è, si vede e sembra poter essere quella decisiva almeno per un discreto respiro. Correnti nord-atlantiche a partire dal 10/11 arriveranno sull’Italia e guadagneranno terreno da nord verso sud apportando il tanto sperato refrigerio. A seguire torneremo, finalmente, nella media stagionale.

La pioggia, tuttavia, sarà ancora la grande assente di questa fase: ne è caduta pochissima (siamo a livelli record anche per questo) e non sono previste precipitazioni significative per i prossimi giorni. Gli agricoltori avranno, purtroppo, ancora da soffrire e non poco.

Prima del break, weekend caldissimo come già ampiamente descritto nei nostri articoli precedenti. Vi ricordiamo che sono attive le previsioni automatiche per ogni comune della Regione aggiornate 4 volte ogni giorno.