Anticiclone sino a inizio febbraio

E’ iniziata una settimana nella quale l’Anticiclone sarà protagonista.

Il lungo dominio Anticiclonico manterrà lontano il freddo e le perturbazioni almeno per 7-8 giorni. Il clima sarà molto gradevole di giorno, persino mite in montagna, mentre in pianura e lungo le coste crescerà l’umidità e il ristagno al suolo determinerà lo sviluppo di nebbie e nubi basse talvolta persistenti.

Si riparlerà di smog, o polveri sottili, e della scarsa qualità dell’aria che andremo a respirare. Avremo condizioni meteo climatiche vissute nei due mesi precedenti, ma non così durature, ed ovviamente si aggraveranno situazioni di crisi idrica dovute alla mancanza di precipitazioni importanti.

Quali conseguenze negative per l’Italia?

    1. Inquinamento periciloso: quando l’aria rimane ferma per giorni o settimane, allora gli inquinanti non hanno la possibilità di essere rimossi e si accumulano nei grandi centri urbani e nelle zone dell’inversione termica.
    2. Inversioni termiche e nebbie: avremo di nuovo la formazione di foschie dense e nebbie nelle vallate e lungo la costa.

Le condizioni anticicloniche dovrebbero persistere sino ai primi di febbraio, quando inizieremo a osservare disturbi perturbati più incisivi verso l’Europa occidentale e il Mediterraneo.