Allerta della Protezione Civile

Il maltempo giunto nelle scorse ore sull’Italia e, dalla nottata, sul Molise potrà far registrare fenomeni anche di notevole intensità, tanto da far scattare l’allerta della Protezione Civile.

Come anticipato nell’articolo di ieri, la giornata odierna sarà caratterizzata da copertura nuvolosa diffusa su tutta la penisola, e sulla nostra regione in particolare, con fenomenologia presente a tratti anche di forte intensità. Non si escludono temporali con fulminazioni anche frequenti.

sat

Al momento non si registrano precipitazioni sul Molise, ma la situazione è in continua evoluzione e deve essere seguita passo passo. Qui sotto il radar con le precipitazioni in atto al momento sull’Italia.

VMI

Riportiamo ora l’allerta meteo emanata nella giornata di ieri dalla Protezione Civile che riguardava il nord proprio per quanto riguarda il 30 aprile ed oggi per il centro-sud.

Dalle prime ore di domani (domenica primo maggio) si prevedono poi precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Umbria, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia che si estenderanno poco più tardi a Marche, Abruzzo, Molise e Puglia.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani criticità arancione per la Romagna, le Marche, la Campania e la Calabria tirrenica. La criticità è invece prevista gialla per il Piemonte occidentale e settentrionale, la Lombardia occidentale, l’Emilia e parte della Romagna, l’Umbria, il Lazio, l’Abruzzo, il Molise, la Puglia, la Basilicata, la Calabria ionica e la Sicilia.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del dipartimento della protezione civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

Staff MeteoinMolise