Aggiornamenti terremoto

26 Agosto-Forte scossa ad Amatrice- Ancora crolli

ORE 6.28 del 26 Agosto 2016

Una  nuova scossa di terremoto è stata registrata ad Amatrice alle 6,28 di questa mattina. La magnitudo è stata di 4,8 e ad Amatrice sono avvenuti nuovi crolli, in particolare nella zona del centro. I crolli non hanno coinvolto le squadre dei vigili del fuoco che sono al lavoro in questo momento in due luoghi distinti di corso Roma: l’Hotel Roma, da dove in serata è stata estratta una vittima, e una casa privata. In centro la zona rossa si è fatta ancora più stringente, per il pericolo di crolli. Dopo l’evento sismico di 4,8 sono state registrate altre scosse di minore intensità (RietiLife)

Live con gli aggiornamenti terremoto.

ORE 14.50 -25 Agosto

Una nuova forte scossa di terremoto di magnitudo 4,3. è stata avvertita poco fa nell’area del cratere del terremoto di ieri in Lazio e Marche. Ad Amatrice ha provocato alcuni crolli in edifici già danneggiati.  Ambulanze si sono dirette verso la zona rossa.

Il bilancio delle vittime del terremoto in Centro Italia, purtroppo ancora provvisorio, è di 241 morti. Fabrizio Curcio, capo del Dipartimento della Protezione Civile, teme però che il bilancio in termini di vittime, possa essere di dimensioni peggiori di quello dell’Aquila dove i morti furono 309″.

La Prefettura di Ascoli ha rivisto il dato per la zona di Arquata riducendolo da 57 a 46 deceduti. Nell’area di Amatrice e Accumuli il numero ufficiale sale invece da 190 a 195. I feriti in ospedale sono 264.Continuano le scosse, alcune avvertite anche nelle Marche, nel Lazio e in Abruzzo. Dall’inizio dello sciame e fino alle 7 di stamane, ne sono state registrate circa 470. Prosegue senza sosta il lavoro dei vigili del fuoco e di tutti i soccorritori.

I NUMERI UTILI PER AIUTARE

L’inchiesta aperta dalla procura di Rieti, con l’ipotesi di reato di disastro colposo, dovrà fare luce anche sui crolli che hanno interessato edifici ristrutturati recentemente, come la scuola di Amatrice e il campanile crollato ad Accumoli. Mentre non si placano le polemiche, si invoca da più parti un cambio di rotta sulla prevenzione antisismica.

25 Agosto-Aggiornamenti terremoto– ore 07:00

07:00 25 Agosto – E’ salito a 247 il numero dei morti accertati, secondo l’ ultimo bilancio diffuso dal Dipartimento della Protezione Civile. Le vittime sono 190 nel Reatino e 57 nell’Ascolano. Alle 5:17 nuova scossa di magnitudo 4.5, chiaramente avvertita in Marche e Lazio.

Continua ad aggravarsi il bilancio del sisma di magnitudo 6 che alle 3,36 della scorsa notte ha scosso il centro Italia, devastando una serie di centri tra Lazio, Umbria e Marche.  Sono migliaia gli sfollatimentre si continua a scavare nei centri colpiti, ancora al centro di unosciame sismico come conferma l’Ingv. La situazione sismica nella zona del terremoto infatti  “continua ad essere di forte attivita con molte repliche che si susseguono nell’area”. TUTTI I VIDEO DELLA TRAGEDIA (ansa)

24 Agosto

E’ di 73 vittime, secondo la Protezione civile, il bilancio del sisma che la scorsa notte ha devastato il Centro Italia, mentre la terra continua a tremare. ‘Qualche centinaio’ i feriti e un numero imprecisato di dispersi.  Emozione per una bimba di Arquata del Tronto estratta viva dalle macerie ma deceduta in ospedale. (ANSA)

ORE 15.00 Bilancio non ufficiale: 63 morti
È di oltre 60 morti il bilancio non ufficiale del terremoto in centro Italia. Ad Amatrice si sono registrate per il momento 37 vittime, ad Accumoli 7 vittime a cui di aggiungono altri 4 dispersi: nei comuni laziali colpiti, quindi, le vittime sarebbero almeno 46.

Ulteriori aggiornamenti terremoto in corso

14:45 forte scossa anticipa raffica di scosse di sciame sismico
In circa mezz’ora, dopo la scossa di 5.0 come magnitudo, sono state registrate nuove 6 scosse, tutte molto superficiali, con magnitudo da 3.0 a parecchie di circa 3.5 e sino a 3.6. Queste scosse hanno avuto epicentro in Appennino Marchigiano, e comunque nella medesima zona interessata dalla maggiore scossa di stanotte.

ORE 14:22
La nuova forte scossa di assestamento è stata avvertita anche a Roma, dove vari utenti ci segnalano il movimento sismico.

Rammentiamo che le scosse di assestamento sono un fenomeno normale nei terremoti, specie di questa portata.

ORE 14:07
Nuova fortissima scossa di terremoto, definita di assestamento, è stata registrata dai sismografi e da chi si trova nelle zone colpite in diretta video nei TG. Queste l’area dell’epicentro della scossa stimata in 5.0 come Magnitudo. La località più vicina è Castelsantangelo sul Nera, provincia di Macerata nelle Marche.

Aggiornamenti terremoto

ORE 12:30
Come sottolineano i mass media, le vittime oramai sono in rapido aumento perché si scava sotto le macerie. L’ultimo dato è di 38 morti (fonte ANSA), ma è difficile ipotizzare quando la conta si fermerà. Il terremoto è troppo recente, e sopratutto è stato violentissimo. Ha distrutto quasi un piccolo centro abitato affollato di turisti. Ma immagini e notizie di danni, di sfollati vengono da varie regioni, anche le vicine Marche.

Il sisma ha avuto un’intensità similare a quello dell’Aquila, ma nello specifico, quel terremoto colpì una città, stavolta un’area poco abitata, ma con molti comuni e frazioni. E’ c’è anche da sottolineare che sopratutto in questi piccoli centri urbani siano presenti abitazioni vecchie, non ristrutturate con criteri antisismici, e usate da turisti in vacanza.

Vorremmo comunque anche sottolineare che una foto apparsa stamattina all’alba (l’abbiamo pubblicata anche noi, era quella di una Basilica nel suo interno) non era riferibile alle località interessate dal terremoto, ma è stata diffusa da Agenzie di Stampa di mezzo Sud America e Messico, e a tutt’ora viene usata.

Ciò non è comunque disinformazione, perché i fatti sono stati descritti, indicando dove c’era stato il terremoto, l’entità e che i danni potevano essere ingenti. E così è purtroppo. Vorremmo che almeno adesso ogni polemica di blogger o simili, per futili disguidi, prendesse una pausa e invece ci si occupasse di dare notizie, in specie da dove enti ufficiali chiedono aiuto. Grazie

Fonte: Meteogiornale