Ad inizio settimana arriva aria più fredda da Est

Marzo è sempre stato un mese pazzerello, con la differenza che quest’anno nei mesi invernali di invernale c’è stato poco o nulla e le ondate di freddo marzoline stanno segnando i giorni più freddi e nevosi dell’intera stagione da Nord a Sud.

Ad inizio della prossima settimana l’anticiclone, posizionato sul Nord Europa, favorirà lo scorrimento di un blocco d’aria fredda dall’Est Europa in spostamento verso ovest. Risulterà coinvolta anche l’Italia, con instabilità che tornerà a ravvivarsi e calo termico più forte al Nord e sulle Adriatiche.

L’Italia si troverà quindi esposta a questo flusso freddo che dovrebbe convogliare impulsi instabili in moto retrogrado, favorendo lo sviluppo di ulteriori aree di bassa pressione. Non dobbiamo comunque attenderci freddo di particolare entità, visto che il gelo resterà decisamente distante e relegato sul cuore della Russia. L’intrusione di queste masse d’aria fredde dovrebbero comunque creare i presupposti per instabilità, probabilmente più marcata al Centro-Sud, con piogge e nevicate sui rilievi a quote di media/alta collina.

L’afflusso freddo ed instabile potrebbe insistere per quasi l’intera settimana.